You are here

Statuto e regolamento del GULCh

Il GULCh e' nato come gruppo di appassionati di informatica che volevano sperimentare il sistema operativo Linux, approfondirne la conoscenza e, di conseguenza, ampliare la propria esperienza in ambito sistemistico, di networking, di sviluppo applicativo. La ragione dell'associarsi e dell'incontrarsi era rivolta agli aspetti di socializzazione e di approfondimento su argomenti di carattere tecnico. Era una occasione per conoscere gente nuova, avere nuovi amici, scambiare quattro chiacchiere e mangiare una pizza assieme.

Il GULCh era una scuola autogestita di tecnica informatica, che si fondava sullo scambio aperto delle idee e delle conoscenze. Tutti i soci si mettevano a disposizione degli altri con il loro bagaglio di conoscenze, grande o piccolo che fosse, pronti ad aiutare chiunque dei soci avesse problemi di “convivenza” con il sistema operativo e le applicazioni che sopra vi giravano. Spesso i lavori fatti per il gruppo (come ad esempio la creazione di mailing list, la configurazione di un certo servizio...) diventavano dei documenti resi subito disponibili ai soci, o degli articoli che venivano pubblicati sulle webzine che promuovevano Linux in Italia. Questo spirito di condivisione e diffusione delle conoscenze era e rimane una delle motivazioni fondamentali dell'esistenza del GULCh.

I concetti di open source e di free software, per quanto presenti “in germe” nell'idea che ognuno andava facendosi dell'allora nuovo sistema operativo, erano di fatto sconosciuti; qualunque implicazione politica/sociale dell'uso di Linux era completamente fuori dall'orizzonte.

Nessuno dei proponenti aveva mai manifestato la volontà di usare Linux come “ribellione” nei confronti di altri sistemi, che peraltro alcuni avevano già precedentemente abbandonato in favore di altre piattaforme.

Il primo Statuto del GULCh risale a poco tempo dopo la sua fondazione e con poche modifiche ha in qualche modo regolato la vita del gruppo fino ad oggi.

Negli ultimi mesi del 2003 si è fatta sempre più pressante la necessità di rivedere lo Statuto, che veniva percepito sempre meno adeguato a regolare la vita di un gruppo che ormai aveva dimensioni di un'ordine di grandezza superiori rispetto a quando il documento era stato approvato.

Il nuovo Statuto è frutto di un processo di revisione che analizza tutto il percorso storico del GULCh, dalla sua fondazione fino alla storia recente, ne rimette in evidenza lo spirito e le motivazioni che ne hanno determinato la nascita e fissa i nuovi principi guida che, sperabilmente, porteranno il gruppo ad affrontare un nuovo decennio di lavoro insieme.

Questo è lo spirito di chi questo Statuto lo ha voluto e proposto.

AttachmentSize
Statutodefinitivo.pdf107.38 KB
Regolamentodefinitivo.pdf115.52 KB